Pane azzimo con farina di farro e grano saraceno

Pane azzimo con farina di farro e grano saraceno

 

Ieri pomeriggio sono stata a casa e ne ho approfittato per fare alcune ricette , far cui questo pane azzimo con farina di farro e grano saraceno che vedete nella foto.

Per qualche ragione il mio intestino non tollera i lievitati e altre cose , forse ne ho abusato un po’ negli ultimi mesi e quindi ho dovuto correre ai ripari e fare una cura alimentare senza uso appunto del lievito e non solo…

Perciò , adorando io il pane in maniera esagerata ,mi sono trovata un attimo in difficoltà ma poi ho subito pensato di fare il pane azzimo .

Il pane azzimo è un pane fatto con farina e acqua senza uso del lievito,è semplice da preparare e se vi trovate un giorno che non avete pane in casa in 10 minuti al massimo potete prepararlo e gustarlo.
Una cosa interessante è la cottura di questo pane , io ho preferito cuocerlo in padella antiaderente primo perché è più veloce e secondo si risparmia un po’ di corrente elettrica (il forno consuma e anche tanto)
Per oggi è tutto , auguro a tutti voi una buona giornata!
Caterina
 
Pane azzimo con farina di farro e grano saraceno
 
Pane azzimo con farina di farro e grano saraceno
 
Ingredienti per 10 porzioni
  • 350 g di farina di farro
  • 250 g di farina di grano saraceno
  • 320 g di acqua
  • 2 cucchiaini di sale fino
Preparazione
Impastate le farina con l’acqua e il sale (nel Bimby fate lavorare per 2 minuti a velocità spiga ,boccale chiuso) e formate un panetto
Dividete il panetto in 10 palline grandi come una pesca e stendete con il mattarello ogni pallina sul piano infarinato ad uno spessore sottile (vedi foto)
Scaldate sul gas una pentola antiaderente di buona qualità, e una volta calda poggiate uno dei pani e fate cuocere in totale 3 massimo 4 minuti girando il pane a metà cottura
Continuate così con tutti i pani,potete conservare questo pane per diversi giorni uno volta freddo mettetelo in sacchetti da freezer (io per comodità ne preparo un po’ di più e lo congelo in fogli di alluminio singolarmente e ne tiro fuori uno o due al giorno secondo il bisogno)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*